Paul Rosenberg parla degli spot, di Space Bound, di concerti e altro

tag: Eminem , view: 1446 Parole: 351 Pubblicata il | Autore:

Paul Rosenberg è stato intervistato dal "The Detroit News" lunedì mattina, mentre si trovava nel suo ufficio di New York. L'intervista è interessante e vi proponiamo l'intero articolo tradotto e sintetizzato nei punti meno importanti, qui sotto.

A Paul viene chiesto di parlare subito dei due spot girati da Eminem, che stanno ottenendo un riscontro mediatico davvero inaspettato:
"E stata davvero un coincidenza.  Non è stato come se avessimo detto "Andiamo là fuori e cerchiamo qualche pubblicità per il Super Bowl.
Per uno che non ha mai fatto veramente una pubblicità prima, averne due in una notte è stata un grande cosa. Erano due cose che sono arrivate e che erano in realtà solo la cosa giusta al momento giusto".
Paul prosegue a parlare nello specifico dei due spot. Quello della Chrysler ha raggiunto solo lunedì sera 1,6 milioni di visualizzazioni su Youtube. Questo progetto era stato offerto a Eminem il giorno del RIngraziamento e inizialmente doveva essere usata solo "Lose Yourself" per lo spot. Ma poi è uscita fuori l'idea di far apparire anche Eminem:
"Sapevamo che sarebbe stato qualcosa di positivo per la città. Io ed Em ne abbiamo parlato a lungo, guarda, è abbastanza riguardo alle case automobilistiche e i dirigenti hanno fatto le cose male e poi c'era tutta la stampa negativa. Noi abbiamo gente vera che vive qui, siamo cresciuti qui, e sappiamo che il mondo ha bisogno di iniziare a pensare in modo diverso riguardo a questa città. Perciò questa era una grande opportunità per farlo e lui non si sentiva di poter dir di no".
"Ho pensato che la gente ci sarebbe stata dietro e gli sarebbe piaciuto, ma non avevo idea che sarebbe stato così potente e carico di reazioni".
Per quanto riguarda lo spot della Lipton, non ci sono passaggi degni di nota: Eminem ha accettato di farlo dopo che gli autori, viste le perplessità a riguardo, gli hanno proposto di scriverla di suo pugno insieme a Paul. Volevano che fosse messa in termini controversi, che fosse l'anti-pubblicità. Una versione estesa uscità nei prossimi giorni.
L'argomento si sposta sui progetti futuri, e qui la cosa si fa interessante. Paul innanzi tutto ci fa sapere che il video di "I need a doctor" uscirà la prossima settimana. Sulle performance di domenica non si sbilancia, dice solo che Eminem eseguirà un medley di canzoni, non confermando la notizia di un live della traccia di Detox in coppia con il caro Dre.
Conferma poi che "Space Bound" sarà il quarto singolo di Recovery e anche ultimo. Si arriva a parlare infine di concerti: "Ci sarà qualcosa qui è lì. Non ci sarà un tour, ma faremmo date in cui la gente sarà in grado di vedere Eminem esibirsi quest'anno più tardi". Per quanto riguarda concerti locali: "Dobbiamo aspettare per quello".
Insomma tante cose attendono Eminem e i suoi fan quest'anno. Non ci resta che aspettare. Paul conclude così l'intervista, parlando ancora della pubblicità della Chrysler:
"E solo una di quelle cose veramente autentiche, potenti, emozionanti che qualche volta lega la gente. La storia di Eminem,combinata con quel senso di familiarità che da "Lose Yourself", quando tu metti queste due cose insieme creando qualcosa che abbia un senso come il ritorno della città, è semplicemente difficile da battere". 



Ultimi Post dal Blog

09.07.2018 - Eminem in concerto a Milano incanta 80.000 persone all´Area Expo 03.07.2018 - Eminem - Milano, 7 luglio 2018: informazioni generali sul concerto 18.06.2018 - Eminem, concerto a Milano il 7 luglio 2018: probabile scaletta 23.04.2018 - EMINEM, COACHELLA 22/04/2018 - VIDEO
Eminem Italia

News