Il Direttore Emil Nava parla della creazione del video ufficiale di "River"

In un'intervista tenuta pochi giorni fa con Billboard, Emil Nava, noto regista britannico di video musicali, ha parlato del processo di creazione del video di River di Eminem ft. Ed Sheeran e della sua esperienza con entrambi gli artisti. vi ricordiamo che River ha da poco ottenuto la certificazione per il disco d'oro in Italia.

Ecco l'intervista di Billboard dove Emil Nava parla della creazione del video di "River"

Qual è stato il processo creativo dietro al video di River di Eminem con Ed Sheeran?
E' stato un processo molto entusiasmante; Ho lavorato con Ed Sheeran molte volte. Penso di aver fatto più di dieci video con Ed. Eminem è qualcuno con cui voglio lavorare da sempre. Quando ho ricevuto la chiamata per scrivere un'idea [per il video] è stato entusiasmante. 
Penso che la canzone fosse una storia fantastica e sembrasse un vero e proprio racconto. Non avevo mai visto un documentario su una canzone, e questo è ciò che è diventato.


Eminem aveva già qualche idea o hai avuto il totale controllo creativo?
[Eminem e Sheeran] erano molto aperti a nuove idee. Volevano che fosse qualcosa di molto originale. E' sempre difficile quando stai lavorando per un artista che ha una lunghissima serie di video fantastici. Ci sono così tante cose che non puoi fare, perchè Em ha fatto alcuni video famosissimi che sono passati alla storia.

Quanta importanza ha avuto Eminem durante il processo creativo?
[Eminem] ha avuto molto importanza. E' stata una vera collaborazione. Volevamo assicurarci di raccontare la storia o la canzone nel giusto modo. Non c'è mai stato un momento in cui abbiamo provato a fare qualcosa che non avesse una ragione visuale. Volevamo che tutto avesse un significato. Abbiamo parlato molto riguardo i diversi formati e riprese con i telefoni, webcam e altre telecamere.
Un'altra cosa di cui abbiamo parlato molto erano i momenti in slow motion, così da avere, pure nel bel mezzo di alcune riprese don quel frenetico POV, queste surreali e iconiche scene in super-slow motion. Volevamo creare emozioni con le riprese.


Quanto è stato intenso filmare la scena dell'aborto tra Eminem e la donna dove hai usato un angolo visuale a specchio?
Quella è stata una parte del filmato che si è davvero sviluppata al momento. Veramente, era tutto improvvisato. Abbiamo discusso la scena interamente e sapevamo qual era la narrativa e stavamo provando a raccontare la storia in un modo diverso. Quel momento rappresenta lei al telefono in una videochiamata con FaceTime con delle sue amiche e poi Eminem entra e lei fa getta il telefono che rimane incastrato tra le coperte. E' come se tu non dovessi vederlo.

Mi puoi dire qualcosa sulla tempistica e sulla location delle riprese?
E' stata una velocissima inversione di marcia, come con tutti i video musicali. Ero a Londra durante le festività natalizie, abbiamo avuto la stessa idea e ho filmato Ed nella sua città, a Suffolk. Ha chiesto se potessimo registrare lì, cosa che avevo già fatto, ed è fantastico --  la location è proprio in questa campagna Inglese. Quindi abbiamo filmato tutto il primo giorno.
Poi ci siamo diretti a Los Angeles e abbiamo registrato per due giorni. E' stato un vero viaggio perchè non è che eravamo tutti lì a filmare subito. Abbiamo avuto tempo per articolare la storia. Penso che non puoi registrare un video del genre velocemente perchè devi sviluppare la narrativa.


Quindi è stata una tua idea usare il diario ed il video confessionale per registrare il video?
Sì, volevamo farlo sembrare un documentario e stavamo discutendo sul tema della canzone. Abbiamo pensato di inserire una prospettiva unica sulla stoia. Ho chiesto se avessimo potuto fare queste interviste vere e proprie con Ed, Em e con l'attrice.
C'erano un sacco di cose di cui abbiamo parlato sulla canzone e penso che questa fosse un altro modo per avere un punto di vista piuttosto che il tipico stile di video musicale che vediamo tutti i giorni. Volevo un pò scombussolare il modo di fare un video musicale.


E' stato difficile trovare un concetto visivo che andasse d'accordo con il delicato tema della canzone?
Una cosa che volevo davvero fare con gli effetti visivi era far sentire allo spettatore ciò che sentivo io mentre ascoltavo la canzone. E' una canzone potentissima. [...]

Cosa volevi comunicare con la scena finale dove Eminem è seduto e dice "Ciò che la canzone significa è che volevo togliermi un peso dallo stomaco."
Quello è un momento nel video dove lui è lì su un muro che parla e lei lo sta guardando. Penso che il concetto nel filmato a quel punto sia che lei lo sta guardando mentre le racconta la canzone. E' come se lei fosse lì in mezzo alla pioggia a fissare lui. A quel punto dell'intervista lei pensava che avesse fermato la visuale e che stava guardando la canzone spiegarsi per lei.


Volevo che fosse una conversazione aperta sul set così che sembrasse che la stavamo facendo insieme. E' una canzone di Eminem e volevo renderle giustizia. [...] Penso che Eminem ne abbia abbastanza di me adesso [Ride]. [...] Tutto era vero e non abbiamo dovuto usare la computer-grafica. Era tutto, 100% filmato su camera. E' sicuramente stato lo shooting più assurdo e fantasico della mia vita, per certo. E' stata un'esperienza unica.


Per sapere di più e discutere con gli altri fans al riguardo, potete visitare la nostra pagina Facebook ufficiale, Eminem Italian Site. Vi aspettiamo!

Copyright © MarshallMathers.eu | Riproduzione totale o parziale severamente vietata



Ultimi Post dal Blog

09.07.2018 - Eminem in concerto a Milano incanta 80.000 persone all´Area Expo 03.07.2018 - Eminem - Milano, 7 luglio 2018: informazioni generali sul concerto 18.06.2018 - Eminem, concerto a Milano il 7 luglio 2018: probabile scaletta 23.04.2018 - EMINEM, COACHELLA 22/04/2018 - VIDEO
Eminem Italia

News