Eminem Reborn: Intervista Completa con il Rolling Stone [ITA]

tag: view: 2492

Forse sono i capelli anche se nn si vedono sotto il cappello nero militare che sta indossando questo pomeriggio, ma per la prima volta in dieci anni o su per giù, Eminem ha rigenerato il look biondo platino alla Slim Shady che aveva messo da parte dopo aver sconfitto una dipendenza alle pillole che gli fu quasi fatale. Dopo la riabilitazione, la sua scala emozionale sembrava essere leggermente bloccata da una 'triste determinazione', ma ora, nonostante l'incombente termine ultimo per il suo ottavo album, The Marshall Mathers LP 2, lui ha un umore giocoso in modo disarmante. Durante la lunga conversazione avuta con lui, interrompe facendo l'imitazione di 'Yoda', reppando 'My Name Is', ridendo, sorridendo, prendendosi in giro-tutte cose che la gente pensava non facessero più parte di lui. Lo abbiamo incontrato mentre era in pausa dal mixare il suo album nella sua casa-studio nei sobborghi di Detroit, dove video giochi della vecchia scuola, tipo Mortal Kombat o TMZ, sono sullo schermo della TV del salone principale e collezione di fumetti della Marvel sono nel bagno a disposizione per essere letti. Eminem è disteso su di una sedia ergonomica nell'ufficio del suo manager Paul Rosenberg, con una bottiglia d'acqua in mano e una lattina di Red Bull Diet ai suoi piedi. Indossa una maglietta bianca nuova di pacca, pantaloncini fino al ginocchio della cargo e ai piedi Nike Air Max bianche con il cartellino ancora attaccato. È incredibilmente in forma, con enormi bicipidi che quasi non vanno insieme alla sua faccia magra- ha 41 anni ma non li dimostra.
Dopo un paio d'ore, Rosenberg entra con sei diversi mixaggi della nuova canzone 'Rap God' per far scegliere ad Eminem quello che preferisce. Uno sguardo di genuina agitazione appare sul suo viso, pensava di aver finito di lavorare per quel giorno. Poi Eminem getta le mani in aria e alzandosi dalla sedia guardandomi con uno sguardo diabolico dice: 'va bene, basta'. 'Torno a drogarmi'. Gli chiedo: 'cosa si prova a guardarsi allo specchio e vedersi biondo di nuovo?'
'Come ricadere nelle droghe' mi risponde. ' è stato un pò raccapricciante. Ho avuto delle strorie cupe e di merda quando ero biondo a causa sopratutto delle droghe e ritornare sobrio e al mio colore di capelli originario e come se mi fossi tolto di dosso quella merda di periodo. Se fossi ritornato biondo qualche anno fa sarebbe stato davvero una mossa negativa, ma ora ho più fiducia in me stesso ora che sono sobrio. Non appena le canzoni hanno iniziato ad unirsi il ridiventare biondo è qualcosa che aveva senso fare e allora ho detto 'fanculo'.

Sembri meno intenso in quest'album rispetto a 'Recovery', forse più felice, forse molto più simile al tuo vecchio te stesso.
Mi sembra in realtà come se forse fossi stato troppo felice o scherzoso o superficiale in 'Relapse'(l'album prima di Recovery del 2009). In quell'album tutto era uno scherzo, troppi accenti troppe stronzate, troppe stronzate che hanno traumatizzato. E allora in 'Recovery' ho detto 'fammi ritornare serio per un attimo e fare canzoni che significhino davvero qualcosa'. Ma dopo quando ho fatto Bad Meets Evil [una collaborazione con Royce] li davvero la mia mente ha iniziato ad aprirsi. Mi ha dato l'idea e lo spirito di fare musica nuovamente senza restrizioni. Spero davvero che questo nuovo album venga percepito per quello che è, divertirsi facendo musica. Non dico che non ci saranno momenti seri, ma parlo di trovare il giusto equilibrio.





È la tua vita al momento, è meno drammatica che nel periodo di 'Relapse' e 'Recovery'
In quest'album non sto venendo fuori da una tossidipendenza, sai?! È non ho perso Proof, il migliore amico che abbia mai avuto nella mia vita. Quei periodi erano davvero dannatamente brutali e queste cose le ho dovute inserire in 'Recovery' perchè sentivo fossero terapeutiche per me. Sento la mancanza di Proof ogni giorno e lo amo così tanto e vorrei fosse qui, ma quello era un momento diverso della mia vita.

E tu sei più felice ora?
Sono felice quanto posso essere felice, credo.

Una delle prime volte che ti abbiamo rivisto biondo è stato nell'intervista con Brent Musburger a settembre per la ESPN. Sembravi abbastanza stonato li e la gente non si è resa conto che stavi solo scherzando.
Io sapevo che stavo per mostrarvi il video di 'Berzerk' e allora stavo facendo quello che chiamo la faccia Berzerk. E tutta la canzone mi fa sentire tipo vintage Beastie Boys. E sai nel video di 'Pass the Mic' dove Ad-Rock fa quella faccia, tipo non guardare nella telecamera? Stavo facendo la mia versione a allora ho pensato fosse divertente perchè nessuno poteva sapere cosa stessi facendo.

Ho sentito che prima stavi parlando di 'Licensed to III'-hai ripreso i Beasties Boys di 'Paul's Boutique' e i loro successivi albums?
Quando 'Paul Boutique' uscì io ero uno di quei fans che non riuscì a capirlo. Ho impiegato anni prima di capire quanto geniale fosse quell'album. I Beastie Boys avevano quell'atteggiamento del 'Fanculo' come anche i Run-DMC 'fanculo se non ti piacciamo, noi imprechiamo nelle nostre canzoni, sputiamo la birra sui nostri fans'. Poi ovviamente crescendo il loro atteggiamento è cambiato, tutti lo facciamo se non fosse così non ci sarebbe crescita da un punto di vista artistico; lo stesso vale per me.

Tu hai lavorato con Rick Rubin in alcune parti del nuovo album e c'è un ritorno al passato dell'hip-hop come produzione. Come lo spieghi?
La cosa che mi piace fare più in assoluto è sperimentare con vecchi suoni e beats, stronzate retrò provando a farle diventare moderne. Stavo già andando in quella direzione prima ancora che Rick fosse coinvolto nel progetto. È la nostalgia dell'hip-hop quando era fresco e nuovo.

Si inventava tutto sul momento, si. Dannazione, quasi ogni canzone che si creava era all'avanguardia. Basta ascoltare LL Cool J e alla sua 'Rock the Bells'-alcuni di quei suoni sono incredibili. Ora se nel tuo ultimo album torni alle origini, alcuni ragazzi potrebbero dire:' che cazzo è sta roba? Da dove viene?'
La prima canzone hip-hop che è diventata famosa 'Reckless' di Ice-T's ha quasi 30 anni ma il suo beat è tutt'ora incredibile. Puoi prendere quel beat e usarlo per una canzone di Drake e sarebbe comunque incredibile.

Nella canzone 'Legacy' organizzi la tua storia come se quasi fossi un supereroe: hai preso i tuoi poteri dall'hip hop.
Assolutamente! L'hip-hop mi ha salvato la vita, amico. È l'unica cosa che so fare decentemente. È l'unica cosa che so di saper fare. Non so fare nient'altro. Penso abbiano una parola per ciò-come lo chiamano? Autistico?

Tu sei troppo bravo in diverse cose per essere autistico.
Grazie amico. Credo che questa affermazione possa essere aperta a varie interpretazioni.







Oltre alla biografia di LL Cool J non hai davvero letto altri libri, ma i fumetti hanno avuto una parte importante nella tua crescita.
Più che altro è ammirare l'arte dei fumetti. Mi piace il mondo fantastico dei fumetti è fottutamente bizzarro cazzo. Qualcuno dice che alcune mie canzoni sono un pò dei cartoni. Io non leggo libri perchè non ho la concentrazione per leggere e ricordare delle frasi lunghe a meno non le scrivo e per la maggior parte delle volte quando finisco una frase  mi fermo e dico 'che cazzo ho letto' e poi devo rileggere un paragrafo 10 volte cazzo.

In quest'album continui a fare riferimenti a Thor. È il tuo supereroe preferito?
L'uomo ragno è il mio preferito. Ma Thor era nella mia testa perchè è uscito un film su di lui ultimamente. Ha tutti i tipi di impedimenti e barriere linguistiche, sembra che sia fuori posto in questo mondo e mi relaziono molto a lui.

In 'Survival' suggerisci che ti stai ritirando. È quello che stai pensando?
Per quanto riguarda l'hip-hop una parte di me mi dice di continuare fino a quando ne avrò voglia. Ma credo che vorrò produrre, una parte di me sente che un giorno vorrò stare nel retroscena e solo fare musica. Per cui anche se lascio il microfono avrò sempre a che fare con la musica.

Tu sei quasi morto per overdose di metadone. Hai degli effetti fisici che sono rimasti dopo l'esperienza dell'overdose? Qualcosa che è rimasta o della quale ti preoccupi?
No, non credo. So che probabilmente l'overdose ha spazzato via un paio d'anni dela mia vita che non ricordo più. Ma sono stato fortunato. Credo che il mio OCD [Obsessive Compulsive Disorder] stia peggiorando.

È questa un auto diagnosi o un dottore ti ha detto che hai OCD?
È un auto diagnosi, potrei trovare la scappatoia dicendo che è la musica, ma non lo è. Da quando sono sobrio, ho iniziato a notare le cose che non vanno in me. Tipo, se corro sul tapirulan e ho in testa che devo bruciare 500 calorie, quello è il numero che raggiungo.Una parte di me si chiede:' lo faccio perchè sono OCD o perchè non voglio essere uno che molla? Ma poi mi siedo a mixare i suoni della batteria per tipo cazzo di due ore dicendo 'cazzo, sto rullante non va bene'. Ora non so se sia sempre stato così e io l'ho solo represso con le droghe.

Sei un OCD per le pulizie? Devi avere la tua casa in ordine perfetto e cose del genere?
Uhm..no davvero

E allora forse non sei un OCD
Non lo so. Tipo la gente mi ha letteralemente preso l'album dalle mani perchè io ci stavo ancora lavorando su dettagli che probabilmente la gente non si renderà conto.

Pensi di fare un tour mondiale?
È una buona domanda. Ho fatto date qui e lì e sembra che stia andando bene per il mio stato. Mi da il tempo di essere un padre e registare. Ma non so se tornerò mai a fare un pieno tour mondiale, ma non potrò mai dire che non lo farò perchè mi piace stare sul palco, lo trovo ancora divertente anche se preferisco stare in studio e fare musica.

Hai nuovamente messo in chiaro che non hai nessun problema con i gay- quindi perchè usare nuovamente la parola 'frocio/faggot'? perchè hai usato l'espressione 'gay-looking' in Rap God in maniera offensiva?
Non so come dirlo nuovamente senza dire le stesse cose che ho detto mille volte. Ma quella parola, da quanto ho iniziato a fare battles nell'hip-hop, non lo hai mai usata con il significato di 'omosessuale'. L'ho sempre usata come un insulto ma allo stesso modo che diresti a qualcuno stronzo o testa di cazzo. La parola 'frocio' si gettava nelle battaglie hip-hop così liberamente e io l'ho usata allo stesso modo senza pensare, all'epoca, alle conseguenze anche perchè volevo essere libero di dire quello che volevo come e quando volevo. Ora, non dico che sia giusto o sbagliato, ma a questo punto della mia carriera penso di aver detto così tante cose in tono ironico. Ho preso in giro gli altri ma anche me stesso. Ma il vero me, quello che è seduto qui con te a fare questa intervista, non ha assolutamente nessun tipo di problema con i gay. Sono contento si viva in un epoca dove finalmente si è liberi di essere se stessi. E non so in che alto modo potrei dirlo. Guardo a me stesso allo stesso modo in cui ero al verde e facevo le battaglie rap.

Ho quasi sempre pensato che quando facevi rap alla Slim Shady era perchè parte della tua missione è sempre stata annoiare la gente.
Allora, guarda, ho fatto questo cazzo di lavoro per quanto, tipo 14 anni ora? E penso che la gente conosca ormai come la penso e il mio personaggio musicale. E se qualcuno non l'ha capito fino ad ora, non c'è proprio niente che possa fare per fagli cambiare idea a riguardo.

Hai ascoltato 'Same Love'?
Ho ascoltato cosa?
'Same Love' di Macklemore e Ryan Lewis
Che canzone è?
È a favore del matrimonio gay
Si, si, l'ho ascoltata. Ho ascoltato tutto l'album di Macklemore.
Che ne pensi? Lui è probabilmente il più famoso rapper bianco dopo di te.
Uh, penso sia potente, si. Guadagni il rispetto in parte essendo incredibile da un punto di vista tecnico, e Macklemore lo è ed è anche  eccezionale a scrivere testi.

Come sei finito a realizzare il flow di 'Rap God'?
Credo di aver spinto me stesso al limite del possibile e l'ho realizzato. Ma niente suona bene come quando c'è l'ho in testa. Quindi quando dico una rima o cose così, dovresti sentirle come suonano nella mia testa. Se fosse per me registrerei delle canzoni inserendoci delle storie qua e la, ma per la maggior parte sarei molto tecnico, se non c'è tecnica nello scrivere canzoni per me è terribile.

Ed è per questo che odi 'My Name Is'? senti come se non ti sei espresso al meglio come MC in questa canzone?
Penso che ci sia una qualche tecnica in 'My Name Is'. È stata la prima volta che registavo con Dr.Dre e tutto è avvenuto così velocemente, le rime erano divertenti e c'era un qualche aspetto che ripendeva la scena dell'MC. Ho sempre pensato a me come un MC underground. Prima di sfondare ricordo che parlavo con Royce e gli dicevo:' Yo, noi non siamo tipi da andare oro'. Tutto quello che volevo era fare soldi e non finire a fare un lavoro normale, volevo avere una casa decente e mantenere la mia famiglia. Per cui ero davvero schioccato che 'My Name Is' fosse diventato un successo. Anche se dall'altro lato quando dico 'Hi, kids' mostro una qualche consapevolezza di quale fosse il mio obiettivo e verso chi stessi mirando. Con i D12 l'intero concetto era quello di dire le più fighe e potenti stronzate alle quali avresti mai potuto pensare, così nel disco faccio esattamente la stessa cosa ma ora so di essere una cattiva influenza: 'Hi, Kids' il mio obiettivo sono proprio i tuoi ragazzi, ma mai in un miglione d'anni avrei mai pensato che potessi realmente diventare una qualche tipo di influenza.

Quando hai iniziato ad usare e abusare di sostanze?
All'inizio della mia carriera, quando tutto è iniziato ed era tutto così veloce, anche se all'inizio era più alcool che il resto, lo usavo per combattere l'ansia di salire sul palco. Non ne ho mai avuto bisogno prima quando mi esibivo nei locali di Detroit, ma erano tipo un centinaio di persone al massimo, ma dopo aver sfondato si trattava di essere di fronte a tipo 10,000 persone. Non dico che non sarei diventato un tossicodipendente se non fossi diventato famoso, ho sicuramente le caratteristiche del tossicodipendente, ma per me l'uso delle sostanze è stato piu che altro: 'devo andare sul palco e gestire tutta quelle gente che mi guarda'. Poi che succede, che tu lo fai [salire sul palco] per cazzo di sei, sette giorni a settimana. Ora il tuo corpo inizia a diventare dipendente da sta roba chimica e diventi ancora più ansioso al pensiero di non averne. Devi andare da un posto all'altro, firmare autografi, la gente ti guarda, dico sempre non è la carriera ideale per chi non ama l'attenzione.

Eppure in tutto ciò sei riuscito a realizzare quello che è il secondo album più venduto della tua etichetta, 'The Marshall Mathers LP 2', che è un classico. Qual'era il tuo attengiamento mentale all'epoca?
Ricordo la frustazione della gente all'etichetta perchè sentivano come se non avessi il giusto singolo e io ero tipo: 'cosa significa che questo non è il disco giusto? Quanta altra gente devo chiamare per farne parte?' e poi c'era tutta questa attenzione negativa verso le mie rime, perchè dicevo le stesse merde che dicevo quando ero un artista underground, quando non ero nessuno ed ora che sono qualcuno mi prendo i rimproveri. Ma proprio ora lo faccio apposta e dico ancora più merdate, vaffanculo. Tu stai cercando di distruggermi, stai cercando di portarmi via la mia vita e allora io farò tutto ciò che è nel mio potere per farti incazzare e farti sentire come mi sento io. Quindi fanculo tutti. Ma allo stesso tempo volevo che la mia musica fosse recepita bene per quella che era. Ed io ho imparato tanto da Tupac e Biggie. Nella mia testa volevo essere tanto tecnicamente perfetto da soddisfare ogni artista underground e ogni grande rapper.

Nell'ultimo album hai rivisitato 'Stan' con 'Bad Guy'.
Entrambe raccontano delle storie profonde e mi mi fanno uscire da quell'etichetta di essere solo Slim Shady. La gente è assurda, pensano tu sei Slim allora devi fare quanche pazzia, tipo decapitare una troia o tipo ti chiedono dov'è la tua motosegha. Ma con questo tipo di canzoni fai capire alla gente che devono passare al setaccio tutto l'album e superare la superficialità perchè ci sono tante merde vere all'interno. Ora Stan è morto nel primo MMLP ma io ho sempre avuto l'idea di far ritornare il fratello e in 'Bad Guy' lui è cresciuto e ritornato ad uccidermi.

La tua tossicodipendenza è iniziata principalmente con l'abuso delle pillole per dormire. Hai sempre avuto problemi d'insonnia?
Credo che tutto sia iniziato quando Dre mi ha ingaggiato e con l'inizio della carriera. Ed è iniziata con la pressione di andare in diversi posti ad una certa ora e poi è iniziata la mia paranoia, pensavo: 'ti stanno guardando Marshall e aspettano che commetti un errore fatale e rovini tutto'. Ora dormo bene per la maggior parte del tempo, a volte rimango sveglio la notte e penso devo sviluppare questi versi per questa canzone e vado in giro ancora con penna e foglio, non mi fido dei telefoni e se poi perdi tutto o per un incidente si cancella tutto, quando stavo componendo per MMLP2 andavo in giro ovunque con carta e penna.






La canzone 'Rhyme or Reason' che riprende la base di Zombies 'Time of the Season' suggerisce che il vero problema per te è stato non avere un papà attorno.
A questo punto è anche un pò ironico, è più essere collegati agli argomenti del passato tipo: 'forse se i miei genitori fossero stati diversi io non sarei così svalvolato in testa. A volte penso vorrei dirgli in faccia quello che penso di lui, ma è un pensiero al quale non penso costantemente, va bene così.

In 'Headlights' tu perdoni tua madre, ora che sei maturo vedi le cose in maniera diversa?
Si, quando cresci vedi le cose in maniera diversa. Ti dico questo la amo perchè è mia mamma e l'amerò sempre per questo motivo.

Parliamo di Kendrick Lamar e del verso 'Control' dove praticamente si rivolge a tutti nel paronama hip-hop, sarebbe strano per te fare una cosa del genere?
Per il tipo di carriera che ho forse non sembrerei un pò idiota se facessi questo? Ora all'inizio della mia carriera ero come lui tipo: 'fammi dire questa cosa e non me ne fregavo un cazzo delle consequenze'.

Ora tu sei molto attento alla tua privacy, cosa che non lo eri in passato, sei pentito del fatto che hai dato al mondo tutto di te e della tua famiglia, di Hailie, Kim e tua madre?
All'epoca era questo il mio modo di fare le cose, non pensavo alle conseguenze o cosa fosse giusto o sbagliato. A volte penso di aver dato alla gente troppo, ma non sapevo quanta gente avrei raggiunto con il mio messaggio mentre ora ci penso a ste cose, mi domando 'quanto famoso sono? Lo posso dire questo? Oppure è meglio non dirlo?'

Tu hai detto che non ti innamorerai di nuovo. Non è triste?
Non lo so. Per ora mi concentro nella mia carriera, essere un buon padre e sono tipo un topo da laboratorio se non sono con le mie figlie sono in studio a produrre o scrivere, ma un domani non si sa mai.

E sei felice?
Sono felice di fare quello che amo fare, ossia fare hip-hop. Il mio sogno era quello di farmi rispettare come MC da latri MC, ora ci sono cose nel mio lavoro che non amo tipo l'eccessiva attenzione e cerco di fare anche cose normali senza annunciarlo al mondo così da avere la mia privacy.

Mia Farrow ha ultimamente twittato 'è finita con Eminem' cosa rispondi?
'è finita anche per me'







Miss_Shady_White

Ultimi Post dal Blog

18.11.2016 - Bass Brothers; Intervista [Traduzione] ed audio del remix di Infinite di Eminem 20.10.2016 - EMINEM CONTRO TRUMP: il rapper di Detroit dice la sua 13.10.2016 - HAPPY BIRTHDAY EMINEM 2016 - VIDEO REMAKE 16.10.2016 - EMINEM e il NUOVO album "ROOT" - Ennesima bufala
Eminem Italia

News

NEW!
TRADUZIONE COMPLETA
CAMPAIGN SPEECH FREESTYLE



STAY WIDE AWAKE - RELAPSE

BITCH PLEASE II - TMMLP

SKYLAR GREY FT EMINEM
KILL FOR YOU - TRADUZIONE